lunedì 3 giugno 2013

Decreto detrazioni ristrutturazioni e acquisto Mobili : Bonus fiscale 2013. Come scaricare dall'Ipef il 50% del costo degli arredi


TORNANO GLI INCENTIVI
SULL'ACQUISTO DEI MOBILI

anno 2016


in attesa dell'approvazione della prossima legge di stabilità 2016
E' quasi certo che  Bonus Arredi, sarà in  via di proroga con detrazione fiscale al 50% anche per tutto il 2016 , con possibile estensione a giovani e coppie che vanno in affitto e acquistano arredi, come richiesto dal Ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio. Il problema sollevato dal Ministero dell’Economia con riferimento a questa opzione, tuttavia, riguarda la difficoltà di stimare la platea dei beneficiari e quindi anche la spesa. ( aggiornamento inserito nell'articolo  il 01 ottobre 2015)

anno 2015

Prorogata sino al 31 dicembre 2015 la detrazione del 50% sugli acquisti di mobili ed elettrodomestici legati ad interventi di ristrutturazione edilizia.

anno 2014
 
il 31 maggio 2013  il Consiglio dei ministri ha dato il via libera alla proroga dei bonus fiscali per le ristrutturazioni e il risparmio energetico, sono stati incluse  nelle agevolazioni le spese per l’acquisto di arredi  nel contesto dei lavori di ristrutturazione per un massimo di € 10.000 detraibili per il 50% in dieci quote annuali di pari importo. (in pratica si concede un bonus di 5.000 euro) 
questi punti più significativi del provvedimento:
  • L’agevolazione vale fino al 31 dicembre di quest’anno e viene spalmata su dieci anni in rate di valore costante
  • Il bonus è stato confermato nella misura del 50% fino a una spesa di 96 mila euro da calcolarsi per  tutti i lavori di ristrutturazione arredi inclusi. Il limite è annuale per singola abitazione. Le spese vanno fatte entro il 31 dicembre prossimo 
  • La normativa prevede che i pagamenti debbano essere tracciabili e quindi effettuati  tramite bonifici bancari o postali. Occorre conservare la documentazione che comprovi le spese effettuate.

  • Le fatture devono riportare i dati fiscali (codice fiscale ed eventuale partita iva sia del compratore che del venditore)
  • Rientrano nell’agevolazione del 50% i lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria , restauro e risanamento, ristrutturazione edilizia, lavori a seguito di un terremoto o per l'adozione di sistemi antisismici. Ottengono il bonus anche una serie di lavori su parti accessorie dell'abitazione, come la costruzione di un garage o l’installazione di impianti di domotica o di strutture atte a rimuovere le barriere architettoniche o le coperture in amianto, i mobili destinati ad arredare l'immobile oggetto della ristrutturazione. 
  • Beneficiari dell’agevolazione sono i titolari dell’immobile a titolo di proprietà, di possesso e di uso, che abbiano pagato le spese: Quindi il  proprietario o  chi detiene la semplice nuda proprietà o l’usufrutto, ma anche di chi è in affitto o in comodato d'uso.

l' articolo numero 16 del dcreto del 31 maggio 2013 è quello che riguarda "più da vicino" il comparto mobili. Riportiamo qui di seguito quelli che, a nostro parere, sono i più significativi.
 
ART. 14


(Detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica)
1. Le disposizioni di cui all'articolo 1, comma 48, della legge 13 dicembre 2010, n. 220, e successive modificazioni, si applicano nella misura del 65 per cento anche alle spese sostenute dal 1° luglio 2013 al 31 dicembre 2013, con l’esclusione delle spese per gli interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza ed impianti geotermici a bassa entalpia nonché delle spese per la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.
2. La detrazione spettante ai sensi del comma 1 si applica nella misura del 65 per cento alle spese sostenute dal 1° luglio 2013 al 30 giugno 2014 per interventi relativi a parti comuni degli edifici condominiali di cui agli articoli 1117 e 1117-bis del codice civile o che interessino tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio.
3. La detrazione spettante ai sensi del presente articolo è ripartita in dieci quote annuali di pari importo. Si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni di cui all'articolo 1, comma 24, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, e successive modificazioni, e all'articolo 29, comma 6, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2.
 
Art. 15
(Detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione ed efficienza energetica)
1. Nelle more della definizione di misure ed incentivi selettivi di carattere strutturale, finalizzati a favorire la realizzazione di interventi per il miglioramento e la messa in sicurezza degli edifici esistenti, nonché per l’incremento del rendimento energetico degli stessi, si applicano le disposizioni di cui agli articoli 14 e 16.
 
ART. 16
(Proroga delle detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di mobili)
1. All’articolo 11, comma 1, del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, le parole “30 giugno 2013” sono sostituite dalle seguenti “31 dicembre 2013”.
2. Ai contribuenti che fruiscono della detrazione di cui al comma 1 è altresì riconosciuta una detrazione dall'imposta lorda, fino a concorrenza del suo ammontare, nella misura del 50 per cento delle ulteriori spese documentate per l'acquisto di mobili finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione. La detrazione di cui al presente comma, da ripartire tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo, è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro.
 
 Informazione offerta da
www.domusarredilissone.it
 
Circolare dell'agenzia delle entrate GIUGNO 2013  http://www.pmi.it/wp-content/uploads/2013/06/Guida-Bonus-Ristrutturazione.pdf


Oltre al Bonus fiscale Sino al 31.12.2013 un'occasione assolutamente imperdibile da Domus arredi Via Pascoli 39 Lissone www.domusarredilissone.it
 
 
4 Regali per te a solo 1 Euro!! Ecco come funziona
- richiedici un preventivo gratuito per una Veneta Cucine con elettrodomestici
Hotpoint Ariston anche tramite e-mail scrivendo a: info@domusarredilissone.it
 acquista entro il 31.12.2014
 ti offriamo a solo 1 Euro un pacchetto offerta comprensivo di:
  1. Top in quarzo al prezzo del laminato
  2. macchina del Caffè Hotpoint Ariston/ Illy caffè
  3.  Forno microonde da incasso Hotpoint Ariston